Bitritto

Artemisia Gentileschi a Conversano

Sessanta tele che celebrano la collezione di Giangirolamo II Acquaviva d'Aragona e che segnano il ritorno in Puglia di opere provenienti da Musei e collezioni private tra cui Il Trionfo di Bacco, di Finoglio, conservato al Museo Nacional del Prado e un inedito dipinto di Artemisia Gentileschi (Caritas Romana), un quadro di stile caravaggesco di grande fascino, di cui si trova traccia nella collezione del conte. E' quanto offrirà al pubblico la mostra "Artemisia e i pittori del Conte", che apre il 14 aprile prossimo a Conversano (Castello Normanno e Chiesa di San Giuseppe) e rimarrà aperta fino al 30 settembre. "Non è una mostra su Artemisia Gentileschi ma sulla collezione privata del conte Giangirolamo Acquaviva d'Aragona tra le quali un dipinto che potrebbe essere un inedito della pittrice romana", hanno sottolineato i curatori

ARTICOLI CORRELATI

Altre notizie